“Pizzaioli alla riscossa…”. Concluso il corso di Scuola Viva con il professor Alfonso Ferraro. Foto e video

Al Petreonio si insegna l’arte del pizzaiuolo napoletano, patrimonio immateriale dell’Unesco. Si è concluso mercoledì il corso “Pizzaioli alla riscossa…” un progetto di Scuola Viva con il professor Alfonso Ferrara. e l’esperto Raffaele Masgnetti dell’Apn, l’Associazione Pizzaiuoli Napoletani.

Guarda qui il servizio di Quarto Canale Flegreo

Foto e video

Educazione Stradale per gli studenti del Petronio

In occasione della settimana mondiale della sicurezza stradale indetta dall’Onu (17-23maggio), l’Automobile Club Napoli ha incontrato mercoledì 19 maggio gli studenti dell’Ipseoa Petronio di Pozzuoli guidato da dirigente scolasxtico Filippo Monaco per parlare dei rischi e delle conseguenze degli incidenti e di come prevenirli.

Il corso si è tenuto a distanza con l’assistenza della docente Flavia Tella, è stato indirizzato alle classi 3TA, 5TA e 5TB ed è stato incentrato sugli “effetti della distrazione alla guida”. Le lezioni sono state tenute dal direttore dell’Automobile Club Napoli Michele Sabbatino e da Debora Mecozzi, formatore Aci per l’educazione stradale.

“L’obiettivo – ha spiegato il presidente dell’Automobile ClubNapoli, Antonio Coppola – è quello di sensibilizzare i più  giovani sui principali fattori di rischio degli incidenti, in primis l’uso del telefonino alla guida, divenuto oggi il nemico numero uno della sicurezza stradale. Bisogna capire che i sinistri non sono una fatalità o un evento ineluttabile della mobilità. Si possono e si devono prevenire cominciando con l’assumere, a piedi o alla guida di un veicolo, comportamenti corretti e responsabili”.

L’arte del pizzaiolo si insegna a scuola. Al Petronio il corso tenuto dal prof. Alfonso Ferraro

E’ iniziato il corso per imparare l’arte della pizza. “Pizzaioli alla riscossa” è il titolo del progetto di 30 ore nato nell ambito di “Scuova viva” . I corsi di pizzaioli si tengono all’Ipseoa Petronio e sono guidati al professor Alfonso Ferraro e l’esperto Lello Magnetti dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani. Si ringrazia l’azienda Mulini Caputo.

Progetto Ben-essere, Sportello di ascolto gratuito

È attivo nel nostro istituto il Cic – Sportello benessere. Lo sportello, gratuito, è coordinato dal dott. Vincenzo lucignano (psicologo-psicoterapeuta).

Per la sede di Monterusciello la referente è la professoressa Dante. Per la sede di Pozzuoli la referente è la professoressa Cosenza.

Lo sportello è aperto il venerdì dalle 13,00 alle 15,00 per alunni, genitori e docenti.

Informazioni: sportello.petronio@gmail.com o contattare direttamente i docenti referenti.

“Mettiamo in moto la sicurezza”. Al Petronio corsi di educazione stradale

I sono svolti in questi giorni i corsi di educazione stradale al Petronio di Pozzuoli. La formazione ha coinvolto gli studenti delle classi II O e II MM. Le lezioni sono state tenute dagli esperti Dipartimento di Educazione Stradale della Federazione Motociclistica Italiana.

Lo scopo del Dipartimento della FMI è quello di informare e formare gli utenti della strada, a partire dai più giovani, alla consapevolezza dell’importanza di tutelare la propria persona. La parola sicurezza assume dunque una angolazione ampia, da quella sanitaria a quella stradale. Dalla mascherina al casco: dalla consapevolezza dei rischi all’attivazione di comportamenti adeguati, anche per affrontare l’attuale stato emergenziale da covid 19.

Gli studenti hanno seguito i corsi in modalità Dad su Edustrada, la piattaforma del Ministero dell’Istruzione. L’Educazione stradale è una delle priorità su cui il Ministero dell’Istruzione lavora per promuovere tra i giovani la cultura della sicurezza in strada, il rispetto delle regole e l’educazione alla mobilità sostenibile.

L’iniziativa, voluta dal dirigente scolastico professor Filippo Monaco, è stata portata avanti dai docenti di diritto Flavia Tella, Cinzia Cesaro e Luca Di Martino.

What is netiquette?

The word netiquette is a combination of ’net’ (from internet) and ’etiquette’. It means respecting other users’ views and displaying common courtesy when posting your views to online discussion groups.

As you become involved with online discussion groups, you will find that each group has its own accepted rules of behaviour. Many of these have come about because of technical limitations.

For example, on an email discussion list – where not everyone may have seen past messages – it’s considered polite to quote from a message you’re replying to, so your response has context. It’s also considered polite to keep those quotes short and relevant. On a web-based forum, however, where the original messages are visible to all, quoting is often unnecessary.

The basic rules

  1. Refrain from personal abuse. You may express robust disagreement with what someone says, but don’t call them names or threaten them with personal violence.
  2. Don’t spam. That is, don’t repeatedly post the same advertisement for products or services. Most sites have strict and specific rules about who is allowed to post ads and what kind of ads they are.
  3. Write clearly and succinctly. On a site that has many non-native English speakers, avoid using slang they may not understand.
  4. Remember that your posts are public. They can be read by your partner, your children, your parents, or your employer.
  5. Stay on-topic, especially when you’re new. Don’t post about football in a hair-care forum or about hair care in a gardening forum!
  6. Don’t expect other people to do your homework for you. If you’re looking for technical help, for example, don’t ask questions you could easily answer yourself by reading the manual or online help provided with the product. When you do ask for help, include details of what attempts you’ve made to solve the problem. It will save time and also show people that you are making an effort to help yourself.
  7. Do not post copyrighted material to which you do not own the rights. Sites vary in how strict they are about this, but as well as facing the possibility of legal action by the rights holder, you may also get the site sued.
  8. The site’s owner, perhaps assisted by one or more moderators, has the final say in enforcing the rules.

Helpful hints

Almost every site has a page for newcomers that describes its rules of good behaviour. Usually this page will appear as the terms and conditions you must agree to when you open your account. However, sites may have additional information. You should read all of it.

Check to see if the site has a FAQ (frequently asked questions) section. FAQs typically include questions that have been asked and answered hundreds of times. If you have any queries about site protocol, you will most likely discover the dos and don’ts here.

Finally, it’s always wise to see what the discussion group have been talking about for a week or two before you begin to post your messages. Online, as in real life, it can take a long time to get past a bad first impression.