Sport e mare per gli studenti del Petronio. Al via i progetti estivi

L’Ipseoa Petronio di Pozzuoli ha ottenuto l’approvazione da parte del Ministero dell’Istruzione per una serie di progetti che si svolgeranno in estate. Alcune delle iniziative prevedono attività finalizzate all’inclusione sociale e all’integrazione. Tra i prossimi progetti a partire ce ne sono due – “Ci trovi sempre al tuo fianco” e “Il Petronio… fonte di ricchezza educativa” – che vedranno il coinvolgimento dei giovani che avranno l’opportunità di praticare attività motorie in una struttura balneare attrezzata di Pozzuoli. Il corso è completamente gratuito e i ragazzi, grazie al servizio bus, per quindici giorni seguiranno le indicazioni di esperti e docenti.

“La pandemia e i lockdown hanno creato enormi danni alla popolazione – spiega il professor Filippo Monaco, dirigente scolastico dell’Ipseoa Petronio – a pagare di più sono stati i nostri alunni più fragili. Con queste iniziative vogliamo mirare a dare ai ragazzi la possibilità di svolgere attività sociali. Lo sport è essenziale per consentire loro di stare insieme e fare attività fisica. Abbiamo scelto di organizzare queste attività direttamente sul mare per dare l’opportunità a tutti di vivere giornate serene. In questi giorni i ragazzi rafforzeranno gli apprendimenti, recupereranno un po’ di quanto perso in questo anno scolastico per quanto riguarda la disciplina di Scienze Motorie. Gli altri Pon che abbiamo in programma riguardano attività educative incentrate su musica, arte, educazione digitale, legalità, sostenibilità e ambiente”.  

I “Progetti di inclusione sociale e integrazione” sono “Ci trovi sempre al tuo fianco”, (Codice 10.1.1A-FSEPON-CA-2019-434, modulo “Cooperazione sul campo di calcio”) e “Il Petronio… fonte di ricchezza educativa” (Codice 10.2.2A-FDRPOC-CA-2020-225, modulo “L’importante è partecipare”).

Sul sito istituzionale le informazioni www.ipseoapetronio.edu.it

Il saluto del nostro dirigente, professor Filippo Monaco

Saluto con piacere la nascita di questo nuovo progetto che coinvolge la nostra Istituzione scolastica.

Il Petronio ha molto da raccontare perchè nella nostra scuola ci sono tante iniziative, progetti e attività in cui sono coinvolti i nostri alunni seguiti dai docenti, dagli assistenti tecnici e dal personale tutto.

Siamo una comunità. E come comunità abbiamo la necessità di conoscerci meglio e farci conoscere.

Questo sito è uno strumento in più nelle mani dei nostri ragazzi. Esso consentirà di esprimersi e di raccontare il loro cammino scolastico.

prof. Filippo Monaco

La sede di Pozzuoli tre gli edifici storici della provincia di Napoli

È stato sottoscritto questa mattina, nella sede di Palazzo Matteotti, l’Accordo Quadro triennale per l’esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria su edifici scolastici di interesse storico-culturale di competenza della Città Metropolitana di Napoli per un valore complessivo di 5 milioni e mezzo di euro.

Il patrimonio di edilizia scolastica della Città Metropolitana annovera 240 sedi scolastiche, delle quali 57 sono considerate patrimonio culturale da conservare e valorizzare ai sensi del D. Lgs. n. 42/ 2004. Dei 57 edifici interessati, 38 sono nel comune di Napoli e 19 sul territorio dei comuni dell’area metropolitana. Nel capoluogo, ad esempio, figurano il ‘Genovesi’ di piazza del Gesù Nuovo, il Liceo ‘Umberto I’ di piazza Giovanni Amendola, il ‘Sannazaro’ di via Puccini e il ‘Pansini’ di piazza Quattro Giornate, il ‘Volta’, il Convitto ‘Vittorio Emanuele’ di piazza Dante e il ‘Fonseca’ in via Benedetto Croce; nell’area metropolitana il ‘Plinio’ di Castellammare di Stabia, il ‘San Paolo’ e il ‘Grandi’ di Sorrento, il ‘Petronio’ a Pozzuoli, il ‘Da Procida’ nella più piccola delle isole del Golfo, il ‘Mennella’ a Forio sull’Isola verde, il ‘Degni’ a Torre del Greco, il ‘De’ Medici’ di Ottaviano e il ‘Marconi’ a Giugliano.

Continua a leggere

Procida Capitale della Cultura 2022. Incontro tra il Comune di Procida e il Petronio

Si è tenuto ieri mattina nella sede dell’Ipseoa Petronio di Pozzuoli l’incontro tra il dirigente scolastico, professor Filippo Monaco e l’assessore al Turismo del Comune di Procida, il dottor Leonardo Costagliola.

Al centro dell’incontro le iniziative in occasione di Procida Capitale Italiana della Cultura per l’anno 2022.

“La scuola è pronta ad accettare la sfida proposta dal Comune di Procida perché sappiamo ascoltare il territorio – spiega Filippo Monaco, dirigente scolastico – come istituzione scolastica ci siamo nell’affiancare le realtà produttive e culturali nei prossimi mesi. Bisogna abbattere le barriere culturali che, purtroppo, ancora ci sono e puntare ad un’offerta turistica superiore. Procida rappresenta un prodotto turistico unico al mondo e questo deve stimolare gli imprenditori locali a puntare sull’eccellenza come richiede il mercato. I nostri allievi nei prossimi mesi saranno formati anche nell’ottica di rispondere alle esigenze richieste da questa importante novità che interessa tutto il territorio flegreo”.

“Non solo Procida, ma tutti i Campi Flegrei devono essere coinvolti nelle iniziative per Procida Capitale – ha spiegato l’assessore Costagliola – Abbiamo un patrimonio storico, culturale e gastronomico da valorizzare. Quando si presenta un piatto è necessario presentare le nostre produzioni tipiche. Nell’ottica della globalizzazione noi possiamo fare la differenza. È venuto il momento di fare sinergia. Per noi il 2022 è un momento di lancio della nostra realtà, ma è dal 2023 in poi che bisogna realizzare e consolidare i nostri progetti”.

Nelle prossime settimane verrà stipulato un protocollo d’intesa tra Comune e Ipseoa Petronio per organizzare iniziative con il coinvolgimento delle associazioni di categoria.

eTwinning: inizia il progetto del Petronio insieme alle scuole di Portogallo, Turchia, Romania e Germania.

Mercoledì si è svolto il primo incontro del gruppo di lavoro per il progetto eTwinning del Petronio insieme a scuole dei paesi europei. Il nome del progetto è App 4 SDS ed ha tra le finalità l’utilizzo a fini didattici dei dispositivi telefonici mobili. Tra gli obiettivi c’è l’acquisizione delle competenze per la creazione di app utili e innovative.

Sintesi del progetto. The project was initiated to respond to the strong dependence of students on mobile phones that is often regarded as negative for their school education and to consider the positive aspects of their preference of using phone apps by offering them a challenge to create applications themselves. In this project students will acquire and improve their know-how in terms of developing mobile applications, a skill which they will use even after the school years, no matter what careers they may choose to follow. We want to make students break the barrier between passive consumption of mobile apps to the active usage of mobile development tools.

Partner del Petronio sono: ”Agrupamento de Escolas Alcaides de Faria” di Barcelos (Portogallo), “Eyüpsultan Kız Anadolu İmam Hatip Lisesi” di Istanbul (Turchia), “Werkstatt-Berufskolleg” di Unna (Germania) e il “Colegiul Economic Maria Teiuleanu” di Pitești (Romania).

Dantedì. La professoressa Ilaria Musella dedica una canzone a Paolo e Francesca

La professoressa Ilaria Musella ha dedicato una canzone alla celebre coppia citata da Dante Alighieri nella Divina Commedia: Paolo Malatesta e Francesca da Rimini.

Dante racconta la vicenda della coppia nel V Canto dell’Inferno. Numerosi sono stati gli artisti che nel corso dei secoli hanno reso omaggio vicenda dei due giovani amanti.

Il brano è stato pubblicato in occasione del Dantedì che, per il 2021, coincide con il 700 anni della morte del poeta.

Gli alunni del Petronio hanno partecipato ad un evento di Plastic Free sulla spiaggia di Bagnoli

Ormai tutto il mondo si sta rendendo conto delle gravi problematiche ambientali, che una società irresponsabile ha causato, continuando a danneggiare l’ecosistema.

Sempre più associazioni e istituzioni si stanno facendo sentire per sensibilizzare gli Stati sull’inquinamento della nostra Terra.

L’associazione Plastic Free è nata il 29 luglio 2019 per promuovere iniziative di volontariato allo scopo di far comprendere la pericolosità dell’inquinamento da plastica. 

Domenica 7 marzo 2021 Davide Barbato e Rossella Mondó, referenti del Plastic Free Napoli, hanno organizzato un evento di raccolta della plastica per la pulizia della spiaggia di Bagnoli.

Molte sono state le persone che si sono fatte avanti, dando un loro contributo per migliorare nel loro piccolo, la nostra città.

Si sono offerti come volontari anche alcuni alunni delle classi IV e V Accoglienza Turistica sezione B dell’IPSEOA Lucio Petronio di Pozzuoli.

Dieci alunni volenterosi hanno accolto con entusiasmo l’invito dalla loro docente, Ilaria Musella, offrendo insieme a lei il loro contributo nella raccolta di rifiuti plastici e non solo, tant’è vero che nella busta di Francesca Mauriello è stato raccolto di tutto, “Cose che sulla spiaggia non dovrebbero esserci”.

Sandra Giacobbe ha raccolto principalmente il vetro, dichiarando: “ Sono soddisfatta e lieta di vedere così tante persone che aiutano e sostengono il pianeta”.

Francesca di Lorenzo è rimasta inorridita dal degrado della spiaggia e si è resa conto che: “Ognuno di noi può inquinare anche in modo inconsapevole”.

L’esperienza è stata molto educativa e al contempo divertente per Francesco L’Astorina che invita tutti a partecipare alle prossime iniziative ecologiche: “È molto importante che ragazzi così giovani abbiano compreso l’importanza di questa iniziativa, mi auguro che anche i miei coetanei seguano il nostro esempio”.

“Liberiamo il mondo dalla plastica” è il motto di PlasticFree ONLUS, “insieme possiamo fare la differenza e cambiare in positivo questo pianeta!”

In seguito i docenti si sono complimentati con i quattro alunni sopracitati della 4TB e con le alunne della 5TB: Raffaela Del Giudice, Monica Muoio, Martina Minale, Milena Serrano, Floriana Rippa e Marilú Guarino. 

Sandra Giacobbe, Francesca Di Lorenzo, Francesca Mauriello e Francesco L’Astorina. (4TB)